Video pillole di consigli per presentare meglio

Per migliorare le proprie capacità di public speaking e realizzare delle presentazioni di successo è necessario focalizzarsi su tre elementi: preparazione, design e comunicazione. In questi video ti spiego come fare.

La gerarchia è uno dei principi fondamentali del design, e infatti è incluso nel libro Universal Principles of Design (una pietra miliare, consigliatissimo!). 

Proprio nel libro, gli autori spiegano che l’organizzazione gerarchica è il modo più semplice per visualizzare e comprendere la complessità. E che aumentare la visibilità delle relazioni gerarchiche all’interno di un design è uno dei modi migliori per facilitare la comprensione del design stesso.

Un’applicazione di questo principio nelle presentazioni è l’uso della gerarchia nel testo. 

Per spiegare questo concetto voglio parlarvi di un discorso di Barack Obama (Discorso sullo stato dell’Unione del 2014). È interessante perché in quell’occasione Obama ha supportato il suo discorso con un supporto visivo. Non erano esattamente delle slide; era un documento che comunque era stato progettato molto bene dal punto di vista del design.

Prendiamo questa pagina come esempio. Vedete, qui lo stile del carattere segue una gerarchia precisa:

  • Titolo in grassetto e lettere maiuscole
  • Dimensione del font del titolo maggiore rispetto al sottotitolo (che non è in grassetto e non è in maiuscolo)
  • Il testo della fonte, in basso a destra, è ancora più piccolo

obama

Nel momento in cui i membri del Congresso vedono una pagina del genere, è chiaro che la loro attenzione vada subito sul titolo (che rappresenta il messaggio principale), e poi sul resto. Da un punto di vista gerarchico, il titolo è più importante del sottotitolo, che a sua volta è più importante della fonte. E quindi quando si progetta una pagina (o una slide), bisogna aumentare la visibilità delle relazioni gerarchiche all’interno del design. 

Un modo semplice per farlo è utilizzare una famiglia di font, cioè un insieme di più font che fanno parte dello stesso carattere e che condividono gli stessi elementi di design. Per esempio, all’interno della famiglia Helvetica, si possono scegliere diversi font: regolare, leggero, grassetto, ecc. 

In questa slide, per esempio, ho utilizzato il font Gill Sans, professionale e allo stesso tempo giovane. Anche Gill Sans (come Helvetica) non è un solo font, ma un’intera famiglia. Come vedi, ho scritto il titolo in grassetto, i dati nel grafico in Gill Sans Regolare e la fonte con la versione leggera. In questo modo non si perde il senso di uniformità e allo stesso tempo si stabilisce un ordine di importanza (una gerarchia) fra le varie parti del testo che compongono la slide. 

gerarchia