Video pillole di consigli per presentare meglio

Per migliorare le proprie capacità di public speaking e realizzare delle presentazioni di successo è necessario focalizzarsi su tre elementi: preparazione, design e comunicazione. In questi video ti spiego come fare.

Nell’ultimo video abbiamo parlato delle sei caratteristiche comuni delle idee che rimangono impresse nella mente di un pubblico e una di queste caratteristiche è la capacità di sorprendere. Per catturare l’attenzione, bisogna introdurre degli elementi sorprendenti. 

Ma la capacità di sorprendere non basta. Quando si parla di attenzione, sono due le emozioni che dobbiamo scaturire: sorpresa e curiosità. Con la sorpresa catturiamo l’attenzione, con la curiosità la manteniamo.

Come si crea curiosità in un pubblico? Evidenziando un vuoto nella sua conoscenza. Spesso, nelle presentazioni, rischiamo di andar dritti a comunicare tutto quello che sappiamo. In realtà, prima di tutto, dobbiamo far capire a chi ci ascolta che hanno bisogno del nostro messaggio e per farlo dobbiamo evidenziare dei vuoti nella loro conoscenza. 

Come? Possiamo fare delle domande, possiamo far riferimento a qualcuno che conosce qualcosa che loro non sanno o chiedere al pubblico di prevedere l’esito di un determinato evento (chi di voi pensa che quest’anno abbiamo superato i 100 milioni di fatturato e chi invece pensa che non ci siamo riusciti?). Notate come una domanda di questo tipo possa creare non uno, ma due gap di conoscenza: Qual è l’esito? Avevo ragione? 

Nelle presentazioni, non bisogna mai dimenticarsi della struttura di Nancy Duarte che ci consiglia di mettere a confronto l’oggi al domani e di accompagnare quindi un pubblico in un percorso dal mondo attuale al mondo futuro. Mondo attuale con tutti i suoi problemi per il vostro cliente potenziale senza il vostro prodotto-servizio e mondo futuro con la vostra soluzione. Nonostante questo concetto possa apparire astratto, in realtà è molto pratico. Si può mettere a confronto il punto di vista abituale (oggi) e il vostro punto di vista (domani); il passato (o il presente) e il futuro, il problema e la soluzione, lo svantaggio e il vantaggio, l’ordinario e lo speciale. Contrastare l’oggi al domani crea un gap nella conoscenza di un pubblico e lo avvicina ad una realtà nuova, che è rappresentata dalla vostra idea.

Questo funziona perché i vuoti di conoscenza creano disagio. Le persone vogliono conoscere e, per eliminare il disagio, cercano conoscenza. A quel punto, voi sarete pronti a fornirla. 

 

Video interessante? Iscriviti alla newsletter di Andrea e non perdere i nuovi video.

Autorizzo al trattamento dei dati personali (leggi Privacy e Cookie Policy)